Per l'Acne è l'ora della Ripresa del mercato immobiliare

Aumenta la propensione per l'acquisto di una casa. Grazie anche a banche più disponibili a concedere mutui. E' quanto emerge dal rapporto dulla casa elaborato dall'Acne che certifica una ripresa del mercato immobiliare, anche se le tasse sulla casa restano comunque alte.

L'associazione delle imprese edili fa notare che emerge un rialzo della propensione agli acquisti di immobili (più che raddoppiata a marzo) con un +72% di domande di richiesta del mutui presentatealle banche.

Secondo i dati dell'agenzia delle entrate le compravendite sono aumentate del 3.6% e nei primi 3 mesi di quest'anno sono calate del 3% che non rappresenta una battuta d'arrestoche si spiega con il fatto che nel 2014 c'è stato un forte incremento dovuto alle agevolazioni fiscali.

Il recupero del mercato ora dipende dalle banche, dato che i segnali positivi di ripresa si possono consolidare in dipendenza dell'atteggiamento del sistema bancario verso il comparto immobiliare. Nel 2014 si è verificato un aumento del 13.4% rispetto al 2013 per quanto riguarda la concessione di mutui per l'acquisto di abitazioni.

Emerge che tra Gennaio e Aprile del 2015 l'erogazione dell'ammontare di nuovi mutui ha continuato a crescere con un aumento del 55.2% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

per maggiori informazioni e per leggere l'articolo completo visita il sito:www.casa24.ilsole24ore.it