Mercato Immobiliare Italiano: La Ripresa é in Atto!

il 2016 è l'anno della svolta...

Il 2015 si chiude con più rosee aspettative per il mercato immobiliare italiano, con tanti segnali positivi da non trascurare. Il 2015 ha visto un aumento delle compravendite del 6.5% rispetto al 2014 e i prezzi sono diminuiti meno rispetto a quanto successo in precedenza.

Il ritorno della fiducia tra gli italiani, la volgia di acquistare casa ma soprattutto la ripresa dell'erogazione del credito ed il basso livello del tasso degli interessi, stanno contribuendo ad indirizzare il mercato della casa verso l'uscita della crisi. Ruolo cruciale per il raggiungimento della stabilizzazione dei valori sarà data dalla corretta valutazione degli immobili, che sta consentendo e consentirà in futuro di far incontrare più facilmente domanda ed offerta.

I PREZZI: nel 2015 i valori immobiliari sono stati in diminuzione in tutte le realtà territoriali: nelle grandi città la contrazione è stata dell'1.8%, nei capoluoghi di provincia dell'1.5% e le aree periferiche delle grandi città hanno perso più dei centri cittadini, performando decisamente meglio.

I TEMPI DI VENDITA: in leggera diminuzione rispetto a quelli del 2015, nelle grandi città di tratta di 167 giorni invece che 173 e nei capoluoghi di provincia si passa da 184 giorni a 180.

COMPRAVENDITA E LOCAZIONE: in aumento rispetto al semestre scorso soprattutto per quanto riguarda le abitazioni principali con un andamento del 76.4%, mentre per i canoni di locazione si ha stabilità nelle grandi città con un ribasso dello 0.3%. Per quanto rigurada la motivazione di affitto al primo posto c'è la scleta abitativa con 57.5% seguita dalle esigenze di lavoro con 36.1%.

In conclusione per i prezzi immobiliari ci aspettiamo una contrazione per l'anno 2016 compresa tra il -2% e lo 0%, mentre le compravendite potrebbero attestarsi tra i 460 e i 470 mila. Sono in aumento le percentuali di chi ritiene che i prezzi rimangano stabili per i prossimi 6 mesi, oltre a coloro che ipotizzano un leggero ribasso aggiuntivo.

Sul versante delle locazioni ci aspettiamo una sostenziale stabilità dei prezzi mentre l'andamento dell'economia e dell'occupazione che incide sulla fiducia dei potenziali clienti contribuirà a definire o meno questo scenario di mercato.

fonte: www.lavoripubblici.it/news